Via libera per le tabelle di Milano

ctuDalla Commissione Industria del Senato è arrivato il via libera per le tabelle del Tribunale di Milano quale riferimento unico sull’intero territorio nazionale per il risarcimento dei danni non patrimoniali.

L’art.8 del DDL Concorrenza, attualmente in discussione al Senato, prevedeva la predisposizione di una specifica tabella unica su tutto il territorio nazionale per il risarcimento delle lesioni di non lieve entità, che venisse redatta tenendo conto dei criteri di valutazione del danno non patrimoniale ritenuti congrui dalla consolidata giurisprudenza di legittimità. Sul punto, la Corte di Cassazione, dal 2011 ad oggi più volte ha ribadito la vocazione nazionale delle tabelle elaborate dall’Osservatorio del Tribunale meneghino.

Tutti gli emendamenti sull’articolo sono stati respinti pertanto il testo è stato approvato con la stessa formulazione con cui è uscito dalla Camera.

Contemporaneamente, lo stesso Osservatorio del Tribunale di Milano sta provvedendo all’aggiornamento delle tabelle, la cui ultima revisione sostanziale risale al 2009 dopo le famigerate sentenze di San Martino del 2008, e l’ultimo aggiornamento al 2014. Tra le altre novità, le nuove tabelle prevedranno le modalità di risarcimento per il danno c.d. terminale.