I controlli essenziali prima di partire per le vacanze: gli pneumatici

Finalmente dopo 2 estati a dir poco inusuali, milioni di italiani si sono rimessi al volante per evadere dalla routine quotidiana e cercare relax in lidi conosciuti o per esplorare nuovi paesaggi.

 

Non tutti però sanno come prepararsi adeguatamente ai viaggi in auto: non basta infatti controllare la pressione delle gomme e il livello dell’olio motore. Ci sono dei controlli di routine che vanno assolutamente fatti prima di partire per le vacanze per rendere il viaggio sicuro, confortevole e al riparo da imprevisti.

 

Particolare attenzione va data agli pneumatici: Polstrada e Assogomme hanno condotto un’indagine che mette in luce come più di 3 veicoli su 10 presentino danni o irregolarità alle gomme.

 

La manutenzione meno frequente e i controlli più radi sembrerebbero collegati all’aumento dell’età media del parco auto italiano, ovvero quanto vecchie sono (in media) le auto che circolano in Italia.

 

All’aumentare dell’età di un veicolo sembrerebbe diminuire la cura che i proprietari dedicano alla propria auto. Un’ipotesi che, secondo la ricerca, si può leggere nei dati che riportiamo nell’infografica:

  • per i veicoli con meno di 10 anni di età le irregolarità alla revisione e agli pneumatici sono state riscontrate nel 25% del campione
  • per i veicoli con più di 10 anni di età invece le irregolarità sono presenti nel 40% del campione, quasi due auto su 5.

 

Le irregolarità più frequenti riguardanti gli pneumatici sono:

  • equipaggiamento non omogeneo, cioè di marche o modelli diversi sullo stesso asse
  • equipaggiamento misto, ovvero pneumatici invernali sull’asse trattivo e pneumatici estivi sull’asse posteriore
  • danneggiamenti visibili a occhio nudo come ernie o tagli profondi, che possono essere l’anticamera di cedimenti strutturali
  • equipaggiamento con pneumatici privi di omologazione, l’irregolarità più grave che può portare al ritiro della carta di circolazione.

Come osserva il direttore del servizio di Polizia Stradale, Paolo Maria Pomponio, “pneumatici in perfetta efficienza sono una condizione fondamentale per la sicurezza del nostro viaggio” ma che “purtroppo i risultati di quest’anno ci indicano che all’incirca una vettura su quattro di quelle controllate presenta non conformità legate ai pneumatici”.

 

È quindi di fondamentale importanza non dare per scontato il buono stato delle gomme che monta il veicolo che useremo per affrontare un lungo viaggio. Per partire in sicurezza bisogna:

  • controllare la pressione delle gomme e regolarla in base al carico della macchina, rispettando i valori indicati sul libretto di utilizzo del veicolo
  • controllare lo stato di usura degli intagli del battistrada, che per legge devono essere profondi almeno 1,6mm
  • verificare che le spalle del battistrada e tutta la superficie visibile sia intatta, non presenti tagli, crepe o rigonfiamenti.

Ricorda che gli pneumatici sono il punto di contatto tra l’auto e la carreggiata e sono sottoposti a continui stress meccanici. Senza pneumatici in buone condizioni vengono meno il comfort di viaggio e la tenuta di strada, e le frenate e le manovre di emergenza sono meno efficaci.

 

Se però vieni coinvolto in un sinistro stradale, è altrettanto fondamentale rivolgersi ad una task-force che si prenda cura di te, dei tuoi cari e del tuo mezzo, e che ti accompagni con serenità al giusto risarcimento che ti spetta.

Scopri qual è la sede di MG più vicina a te a cui rivolgerti in caso di sinistro:

https://www.emmegirisarcimenti.com/contatti/