Bimbi a bordo: la loro sicurezza dev’essere una prerogativa

Sai come si aggancia correttamente un seggiolino ai sedili dell’auto? Sai cos’è un attacco Isofix? Come si deve posizionare il seggiolino sul sedile anteriore?

 

Se non hai saputo dare una risposta immediata a queste domande, è bene che tu legga fino in fondo.

 

Le regole dettate dal codice della strada.

 

Sul trasporto dei minori in auto il Codice della strada ha come fonte regolamenti europei, che negli anni si sono aggiornati per garantire una maggiore tutela della salute dei più piccoli.

 

Nello specifico, l’art. 172 dà le indicazioni generali sul trasporto dei minori e rimanda, di conseguenza, ai regolamenti europei e ai decreti ministeriali a cui fare riferimento per verificare la conformità, o meno, dei seggiolini o dei rialzi più adatti.

 

In generale:

 

  • i bambini sotto il 1,5 m di altezza devono essere assicurati al sedile con un sistema di sicurezza specifico, che sia un seggiolino o un rialzo;
  • i sistemi di sicurezza per bambini sotto i 4 anni di età devono essere equipaggiati con un sistema di allarme anti-abbandono che non implichi l’intervento dell’utilizzatore;
  • se il seggiolino viene posizionato sul sedile anteriore in direzione contraria al senso di marcia, l’airbag dev’essere disattivato.

 

Nello specifico, i sistemi di ritenuta per bambini sono divisi per tipologia in base la peso del bambino:

 

  • Gruppo 0 (fino a 10 kg, dalla nascita ai 12 mesi circa);
  • Gruppo 0+ (fino a 13 kg, dalla nascita ai 18 mesi circa). Normalmente vanno posizionati sul sedile posteriore in senso contrario a quello di marcia. Se posizionati sul sedile anteriore deve essere disattivato l’airbag;
  • Gruppo 1 (9-18 kg, dai 9 mesi ai 4 anni circa);
  • Gruppo 2 (15-25 kg, da 3 a 6 anni circa);
  • Gruppo 3 (22-36 kg, da 5 a 12 anni circa).
5 consigli validi sempre

 

  1. Attieniti alle regole definite dal codice della strada e dal buon senso: anche per un brevissimo tratto, il bambino va sempre assicurato al seggiolino e non va mai tenuto in braccio!
  2. Se sei al volante, non cedere alla distrazione di assecondare o consolare il bambino mentre si è in marcia. Meglio accostare e fare una breve sosta per capire se è un capriccio o ci sono problemi.
  3. Sempre attenzione all’airbag del sedile anteriore lato passeggero!
  4. Sono consentite e consigliabili distrazioni per il bimbo legato nel passeggino, come peluche o giocattoli morbidi. Assolutamente vietati cibi e bevande, dato che se sarai al volante, non potrai controllarlo mentre mangia. Anche in questo caso, meglio fare una piccola sosta.
  5. Non esagerare con l’aria condizionata d’estate! Crea un ambiente confortevole ma che non generi sbalzi di temperatura troppo forti una volta arrivati a destinazione.

bambino non in braccio