Danno punitivo per pinocchio che ricorre in Cassazione

La Corte di Cassazione utilizza ratione temporis la novella del IV comma dell’art. 385 c.p.c. (abrogato dall’art. 46 comma 20, della legge 69/2009), e condanna il ricorrente a rifondere al controricorrente oltre alle spese di lite anche l’ulteriore somma di € 5.000,00 a titolo di “danno punitivo”. La pronuncia è la 3376 del 2016 della…

Leggi di più Tag: ,

Il comportamento incauto e scorretto del pedone scagiona il conducente investitore.

“La corte territoriale ha fatto corretta applicazione sia della presunzione di responsabilità in capo al conducente, ex art. 2054 primo comma c.c., sia dei limiti di essa, fissati dalla stessa norma, ritenendo, con valutazione in fatto non in questa sede rinnovabile, che il comportamento del pedone fu a tal punto imprevedibile, oltre che imprudente, da…

Leggi di più Tag: , ,

Tabelle di Milano o tabelle Ania? Al Senato, l’ardua sentenza

Il 15 ottobre la Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza nr 20895, ribadisce la vocazione nazionale delle Tabelle del Tribunale di Milano per il risarcimento del danno non patrimoniale da fatto illecito. Attribuisce loro la qualifica di strumento di congruità ed equità a livello nazionale. Questa la massima: “nella liquidazione del danno non patrimoniale,…

Leggi di più Tag: , , , , ,

Focus sul DDL Concorrenza: art. 8 il danno non patrimoniale di non lieve entità

Si ribadisce la necessità (già espressa nel 2005 col nuovo codice delle assicurazioni) di adottare una tabella unica nazionale per il risarcimento delle lesioni derivanti dalla circolazione stradale (e dopo Balduzzi anche da malpractice sanitaria) che residuano una invalidità permanente da 10 a 100 punti. Il DDL suggerisce di rifarsi alla consolidata giurisprudenza di legittimità…

Leggi di più Tag: , , ,

L’insegnante è responsabile dei danni dell’alunno solo quando quest’ultimo era effettivamente sotto la sua vigilanza.

Se l’evento si verifica per dolo o colpa grave dell’assicurato, la polizza non è operativa

In caso di danno mortale vanno liquidati separatamente il danno da perdita del rapporto parentale e il danno psichico

Interessante la recentissima pronuncia della Cassazione, III Sezione Civile, nr 9320/2015 (estensore Dott. Marco Rossetti) che ribadisce l’unitarietà del danno non patrimoniale, così come sancita dalle sentenze di San Martino, non deve limitare il risarcimento di partite di danno diverse. Nello specifico il caso riguardava il risarcimento per i congiunti di una vittima della circolazione…

Leggi di più Tag: , , ,

IV episodio della famiglia Barbatosta: i nostri piccoli devono essere sempre ben allacciati al seggiolino!

E’ in consegna in questi giorni “Il Camposampierese” di Febbraio. A pagina 8 c’è il IV episodio della famiglia Barbatosta. Nonna Elvira ha caldo e ricorre alle sue abilità per aprire di colpo il tettuccio. Il piccolo Pietro così si sveglia e piange. Mamma Violetta lo sgancia del seggiolino e lo prende in braccio per…

Leggi di più Tag: , ,

Il danno catastrofale non è in funzione del danno biologico

De iure condito: “il risarcimento del danno non patrimoniale va commisurato alla vita reale del danneggiato”.

Cosi confermano gli ermellini di Piazza Cavour con la sentenza nr 19864 del 22 settembre 2014. Il caso riguardava il risarcimento di un danno da responsabilità professionale medica, dovuto a imperizie nella gestione del parto e assistenza post parto.  Il risarcimento del danno non patrimoniale, è stato proporzionalmente diminuito dai giudici di merito, in base…

Leggi di più Tag: , , ,