Cintura… di sicurezza e responsabilità!

Indossare la cintura di sicurezza in auto è ancora un tabù in Italia soprattutto per i passeggeri dei sedili posteriori. Al di là del rischio della sanzione amministrativa, indossare correttamente i presidi di sicurezza potrebbe salvarci la vita in caso di incidente stradale. Se non ne siete ancora convinti vi invitiamo a visionare questo crash

Nonna Elvira è incazzata!

            Nonna Elvira è la nonna della famiglia Barbatosta che con i suoi superpoteri evita al piccolo Pietro gravi sciagure dovute alla scarsa attenzione di papà Luciano alla guida della macchina e nell’adottare tutte quelle necessarie cautele per un trasporto sicuro di suo figlio. La famiglia Barbatosta è il testimonial

La polizza RCA copre anche in caso di azione dolosa del conducente

A sancirlo sono gli ermellini della Terza  Sezione Civile della Corte di Cassazione con la pronuncia nr 20786 depositata lo scorso 20 agosto. Il caso è risalente al 26 agosto del 2000 quando il conducente di un autovettura eseguiva manovra di retromarcia per investire dolosamente la sua controparte, provocandogli gravissime lesioni. Veniva condannato per tentato

Auto senza pilota: il futuro è senza conducenti

Nel panorama delle auto senza pilota, Tesla e Google sono solo quelle che hanno fatto i passi più grandi fino ad ora, ma non sono le uniche aziende a investire nelle tecnologie della guida connessa o automatizzata: Uber ha testato proprio in questi mesi delle auto con guida assistita e da mesi si vocifera che

MG Mag – Il nuovo numero

      E’ disponibile il nuovo numero del nostro organo di informazione MG Mag. Nell’immagine a destra, l’anteprima della copertina e a sinistra quella del sommario. Passa in agenzia a ritirare la tua copia!         Di seguito l’editoriale di Umberto Coccia: “PER ESSERE UTILI BISOGNA ESSERE UNICI La nostra grande differenza, la

Incidente stradale per non avere colpa bisogna prevedere l’irresponsabile comportamento altrui

Gli ermellini di Piazza Cavour della IV Sezione Penale, con la sentenza nr  34462/2016 ci ricordano che la giurisprudenza non esonera da colpa il conducente che faccia affidamento sul rispetto delle regole sulla circolazione stradale ad opera di altri utenti poiché le norme sulla circolazione stradale ad opera di altri utenti poiché le norme sulla

Omicidio stradale: approvata la legge.

In caso di “omicidio stradale” si rischiano fino a 18 anni di carcere. Approvato il DDL che introduce il nuovo reato e ne inasprisce, in alcuni casi, le pene rispetto a prima. La sua approvazione farà discutere quanto il ritardo con cui si è giunti alla riforma dal suo primo esordio alle Camere. Pesanti le