La polizza RCA copre anche in caso di azione dolosa del conducente

A sancirlo sono gli ermellini della Terza  Sezione Civile della Corte di Cassazione con la pronuncia nr 20786 depositata lo scorso 20 agosto. Il caso è risalente al 26 agosto del 2000 quando il conducente di un autovettura eseguiva manovra di retromarcia per investire dolosamente la sua controparte, provocandogli gravissime lesioni. Veniva condannato per tentato

La duplice dimensione della sofferenza umana e la sua risarcibilità

La natura unitaria del danno non patrimoniale “sta a significare che non v’è alcuna diversità nell’accertamento e nella liquidazione del danno causato dalla lesione di un diritto costituzionalmente protetto, sia esso costituito dalla lesione alla reputazione, alla libertà religiosa o sessuale, piuttosto che a quella al rapporto parentale. Natura onnicomprensiva sta invece a significare che,

Via libera per le tabelle di Milano

Dalla Commissione Industria del Senato è arrivato il via libera per le tabelle del Tribunale di Milano quale riferimento unico sull’intero territorio nazionale per il risarcimento dei danni non patrimoniali. L’art.8 del DDL Concorrenza, attualmente in discussione al Senato, prevedeva la predisposizione di una specifica tabella unica su tutto il territorio nazionale per il risarcimento

Allo studente spetta il risarcimento della ridotta capacità specifica lavorativa futura

“nel caso di lesioni sofferte da un soggetto minore, al momento del sinistro ancora studente, e che abbiano determinato una invalidità permanente pari al 30% e, dunque, di non lieve entità, il giudice di merito, investito  della domanda di riconoscimento del conseguente danno futuro patrimoniale per perdita di capacità lavorativa generica, non compie un corretto