Le quattro “ere” nella storia dell’assicurazione

 

Ogni periodo, nella storia dello sviluppo delle assicurazioni, è partito da rischi di cui la società ha preso coscienza per la loro rilevanza.

 

 

 

  1. Dal XIV al XVII secolo la preoccupazione era per i rischi dei trasporti marittimi.
  2. Dal XVII secolo il fuoco che devastò Londra per 4 giorni e la successiva rivoluzione industriale con la nascita di magazzini per lo stoccaggio merci spostò l’attenzione e la preoccupazione sui rischi legati all’incendio.
  3. Dalla seconda metà del novecento, dopo la fine della seconda guerra mondiale nella società aumenta la sensibilità verso i diritti dell’individuo: la responsabilità civile è ancora oggi il ramo che raccoglie più premi a livello globale.
  4. La quarta fase, quella per cui la rivoluzione è ancora in corso, ci sposta dalla dimensione fisica a quella virtuale e i cosiddetti cyber rischi vengono oggi annoverati ai primi posti per probabilità di accadimento.

Ma, quello che mi chiedo e vi chiedo, siamo davvero pronti ad affrontare la quarta fase? Cioè, abbiamo davvero maturato consapevolezza e cultura sui rischi del mondo reale? O forse ci manca ancora qualche passaggio, soprattutto per i privati.

Qual’è la sfida che assicuratori e assicurati devono affrontare oggi per un futuro sereno?