Il danno alla salute è un danno dinamico relazionale

Interessante e illuminante pronuncia della Corte di Cassazione, terza sezione civile, la nr 07513 del 201 che assume che il danno alla salute non comprende pregiudizi dinamico relazionali, piuttosto è esso stesso un danno dinamico relazionale e consiste nella compromissione delle abilità della vittima nello svolgimento delle attività quotidiane tutte, nessuna esclusa: dal fare, all’essere,

Le prove del sinistro nella circolazione stradale

Più volte in passato abbiamo discusso sulla validità della constatazione amichevole e dell’opportunità dell’equo apprezzamento del giudice di quanto in essa contenuto (vedi https://www.emmegirisarcimenti.com/ancora-una-pronuncia-della-cassazione-sulla-validita-della-constatazione-amichevole-di-incidente/ ; https://www.emmegirisarcimenti.com/ancora-una-conferma-da-parte-della-cassazione-circa-lapprezzamento-del-giudice-del-contenuto-della-constatazione-amichevole-dincidente/ ; https://www.emmegirisarcimenti.com/la-dichiarazione-confessoria-del-danneggiante-sola-non-costituisce-prova/ ; https://www.emmegirisarcimenti.com/se-i-trasportati-non-sono-indicati-sulla-cai-non-sono-risarcibili/ ) Torniamo a farlo commentando una recente sentenza della Corte di Cassazione e, più precisamente, la nr 4010 del 20.02.2018. Gli ermellini di Piazza Cavour

Di chi è la responsabilità dei danni cagionati dal cane?

Per rispondere alla domanda del titolo del post dobbiamo partire dalla novella dell’art. 2052 del Codice Civile: “Il proprietario di un animale o chi se ne serve per il tempo in cui lo ha in uso, è responsabile dei danni cagionati dall’animale, sia che fosse sotto la sua custodia, sia che fosse smarrito o fuggito,

Scatole nere si, scatole nere no

 La recente Legge 124 2017, la cui efficacia è datata 29 agosto 2017, ha apportato una importante modifica all’articolo 145 del Codice delle Assicurazioni, in materia di risarcimento dei danni derivanti dalla circolazione stradale. Tale modifica infatti  attribuisce alle risultanze delle registrazioni delle cosiddette “scatole nere”  piena prova, nei procedimenti civili, dei fatti a cui

Il cane non è una cosa

Un furgone investe uno dei nostri cari amici a 4 zampe e il suo “padrone” per ottenere il ristoro dei danni deve ricorrere in tribunale. I giudici della dodicesima sezione del Tribunale di Roma con la sentenza numero 19747 del 2016, condannano l’investitore al risarcimento della somma di € 5.800,00 circa. Il convenuto sosteneva che

Aggiornamento degli importi per il risarcimento delle micropermanenti

Nella Gazzetta Ufficiale del 23 agosto 2017 sono stati pubblicati gli aggiornamenti degli importi per il risarcimento dei danni micropermanenti derivanti dalla circolazione stradale. Inversione di tendenza, rispetto alle ultime due annualità, con una crescita dell’1,7% dell’indice di riferimento. Questi gli importi: € 803,79 il valore del punto € 46,88 il valore di un giorno

Polizza auto dal concessionario, consigli utili dall’IVASS

Da tempo si discute su alcune criticità delle polizze legate all’auto o alla protezione del finanziamento per l’acquisto dell’auto acquistate direttamente in concessionario e per il tramite del concessionario. A seguito di una indagine l’IVASS, l’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni Private, ha stilato un piccolo vademecum con quattro consigli pratici per il consumatore, che riteniamo

Aggiornamento massimali RCAuto

Dallo scorso 11 giugno le polizze RCAuto dovranno garantire almeno  i seguenti massimali: € 6.070.000,00 per i danni alle persone, per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime; € 1.220.000.00 per i danni alle cose, per sinistro, indipendentemente dal numero delle vittime e delle cose danneggiate. Questo aggiornamento è previsto dal D.Lgs 198 del 6 novembre