I numeri da capogiro del settore assicurativo: 245 sinistri denunciati e più di 1 milione di euro risarciti ogni ora solo per le RCA.

A cosa serve un’assicurazione? Perché c’è l’obbligo di stipulare una polizza di Responsabilità Civile Auto? Perché conviene avere una polizza infortuni o una polizza vita?   Questi sono quesiti che tutti noi, più o meno regolarmente, ci poniamo. O perlomeno dovremmo porci, per capire l’utilità di una copertura assicurativa e investire in maniera corretta nella

Il trasportato dev’essere risarcito subito anche se coinvolto in un sinistro con un’auto straniera

Il trasportato di un mezzo coinvolto in un sinistro, per legge, viene tutelato con “precedenza” per ottenere un risarcimento. L’art. 141 del Codice delle Assicurazioni nello specifico recita: “Salva l’ipotesi di sinistro cagionato da caso fortuito, il danno subito dal terzo trasportato è risarcito dall’impresa di assicurazione del veicolo sul quale era a bordo al

Incastrato con il SUV in una strada stretta, non ottiene il risarcimento

Un mese fa avevamo presentato un altro esempio di come la presenza di ostacoli non segnalati che concorrono a causare un incidente non siano sempre un motivo valido di risarcimento.   L’esperienza giudiziaria ormai è concorde sul considerare di massima importanza l’atteggiamento del conducente nei sinistri, anche in presenza di ostacoli o imprevisti. E lo

La differenza tra velocità massima e velocità pericolosa

In caso di sinistro, l’aver rispettato la velocità massima consentita dal codice della strada non esenta da concorso di responsabilità.   Lo stesso codice della strada impone all’automobilista di adattare la propria velocità in base alle condizioni di tempo, di luogo, del veicolo e del traffico nel momento di conduzione. Quindi qual è la differenza

Se conosci l’ostacolo, ed è ben visibile, non ti spetta il risarcimento

La Corte di Cassazione con l’ordinanza 12416 del 24 giugno 2020 ha ribadito che all’automobilista distratto non spetta nessun risarcimento se l’ostacolo che colpisce è ben visibile e conosciuto.   Il caso Un automobilista urta, nella manovra di parcheggio, dei dissuasori mobili all’interno di una piazza. La vittima chiede un risarcimento al comune segnalando quanto