Le garanzie accessorie auto: perché convengono

Oltre all’assicurazione obbligatoria per legge RC auto, esistono diverse garanzie accessorie che si possono aggiungere a protezione del proprio veicolo.   Queste polizze aggiuntive si stipulano su base volontaria e vanno a coprire danni specifici alla propria auto. Il valore del premio, inoltre, è calcolato sul valore commerciale della propria auto.   Kasko   Prevede

Va sempre considerata la velocità degli altri utenti della strada

Con la sentenza 32879 del 24/11/2020 la Corte di Cassazione conferma l’orientamento riguardo l’obbligatorietà di utilizzare la massima prudenza nelle situazioni di pericolo, altresì di saper prevedere comportamenti pericolosi degli altri utenti della strada.   In questo specifico caso un conducente si immetteva, da una strada privata, in una statale svoltando a sinistra. L’intersezione era

I numeri da capogiro del settore assicurativo: 245 sinistri denunciati e più di 1 milione di euro risarciti ogni ora solo per le RCA.

A cosa serve un’assicurazione? Perché c’è l’obbligo di stipulare una polizza di Responsabilità Civile Auto? Perché conviene avere una polizza infortuni o una polizza vita?   Questi sono quesiti che tutti noi, più o meno regolarmente, ci poniamo. O perlomeno dovremmo porci, per capire l’utilità di una copertura assicurativa e investire in maniera corretta nella

Il trasportato dev’essere risarcito subito anche se coinvolto in un sinistro con un’auto straniera

Il trasportato di un mezzo coinvolto in un sinistro, per legge, viene tutelato con “precedenza” per ottenere un risarcimento. L’art. 141 del Codice delle Assicurazioni nello specifico recita: “Salva l’ipotesi di sinistro cagionato da caso fortuito, il danno subito dal terzo trasportato è risarcito dall’impresa di assicurazione del veicolo sul quale era a bordo al

Incastrato con il SUV in una strada stretta, non ottiene il risarcimento

Un mese fa avevamo presentato un altro esempio di come la presenza di ostacoli non segnalati che concorrono a causare un incidente non siano sempre un motivo valido di risarcimento.   L’esperienza giudiziaria ormai è concorde sul considerare di massima importanza l’atteggiamento del conducente nei sinistri, anche in presenza di ostacoli o imprevisti. E lo