Assicurazioni in tabaccheria: la novità di Banca 5

tabaccheria e assicurazioni

Le assicurazioni si potranno comprare anche in tabaccheria. Grazie ad un’evoluzione di Banca Itb, l’attuale banca online dei tabaccai, sarà possibile acquistare, in tutte le tabaccherie aderenti all’iniziativa, polizze auto, per i viaggi o polizze capofamiglia.

Secondo il nuovo progetto ideato da Intesa San Paolo, Banca Itb diventerà Banca 5. Sotto questa nuova veste, la banca online amplierà il numero di servizi disponibili nelle tabaccherie, che saranno, per l’appunto, cinque:

  • Conti correnti
  • Carte di credito
  • Prestiti
  • Assicurazioni
  • Servizi

L’obiettivo di Banca 5 è quello di aumentare i servizi che si possono trovare nelle tabaccherie, dove si potrà aprire non solo un conto corrente, ma anche richiedere un piccolo finanziamento, effettuare prelievi di piccole somme e comprare l’assicurazione dell’auto.

Le polizze acquistabili dai tabaccai saranno di tre tipi:

  • RC auto
  • polizze assicurative per i viaggi
  • polizze capofamiglia

Basterà andare in tabaccheria, scegliere il prodotto da acquistare e pagare direttamente il tabaccaio, che darà al cliente una smartbox con un codice per attivare la polizza sul portale online di Banca 5. L’acquisto e l’attivazione della polizza saranno semplici e veloci e, se pensiamo a quanto siano utilizzati i tabacchini per vari servizi di pagamento, per ricaricare carte prepagate e acquistare valori bollati, non potrà che aumentare il flusso di clienti che già sfruttano i servizi del tabaccaio sotto casa.

Banca 5 potrà contare infatti su più di 22 mila tabaccherie che già aderiscono ai servizi della precedente Banca Itb: se dovessero aderire tutti a questa innovazione, si creerebbe una rete di rivenditori di polizze che non avrebbe concorrenti in Italia in quanto a diffusione e numeri.

Sicuramente le tradizionali compagnie assicurative non potranno fare a meno di considerare anche Banca 5 come un concorrente, dato che sembra aver colto quali saranno le tendenze innovative del mercato assicurativo dei prossimi anni: automatizzazione dei processi di vendita, personalizzazione dei servizi e graduale virtualizzazione dell’assistenza al cliente.

Se da un lato però c’è un guadagno in termini di praticità, il servizio clienti e l’assistenza ne guadagna ugualmente? E qual è il ruolo del tabaccaio in tutto ciò? Sarà lui a dover consigliare i clienti nella scelta delle polizze?