Se i genitori sono presenti gli insegnanti non sono responsabili

La responsabilità dell’insegnante, o più in generale dell’istituto scolastico, su gli alunni si fonda su un dovere di sorveglianza e vigilanza che i primi devono esercitare sui secondi dal momento in cui questi gli vengono affidati sino alla “riconsegna” ai genitori. Se però quest’affidamento, in caso di gita scolastica non avviene perché il genitore fa

Si della Camera al reato di omicidio stradale

La Camera dei deputati ha approvato con 276 voti favorevoli, 20 contrari e 101 astenuti, il Disegno di Legge che dovrebbe introdurre la fattispecie di reato di omicidio stradale. Le modifiche al Codice Penale mirano ad inasprire le pene per chi commette il reato di omicidio o lesioni alla guida di un veicolo a motore

Incidente all’estero: azione diretta contro il mandatario

A stabilirlo è la III Sezione Civile della Corte di Cassazione con la Sentenza nr 10124 del 18 maggio 2015. La pronuncia è di rilevante portata, giacché sino a questa, il cittadino italiano che aveva subito un danno da circolazione stradale all’estero, in uno dei paesi dello Spazio Economico Europeo, poteva affrontare solo la fase

Aumenta la frequenza sinistri nel primo semestre 2015

Ania Trends ha pubblicato i dati assicurativi del I semestre 2015. Tra gli indicatori R.C. Auto si registra un leggero incremento, dopo quattro anni consecutivi di contrazione, della frequenza sinistri. Da 5,46% dello stesso periodo dello scorso anno si passa a 5,50%. L’incremento, dovuto alla maggiore circolazione dei veicoli grazie ai minor costi del carburante,

Il contrassegno va in pensione

Da domenica scorsa non c’è più l’obbligo di esposizione del contrassegno assicurativo sul parabrezza delle nostre auto. Decade pertanto anche il rischio di sanzione ex art. 181 del Codice della Strada per mancata esposizione dello stesso. Restano invece valide le prescrizioni  e le sanzioni di cui all’art. 193 per chi verrà “pizzicato” a circolare sprovvisto della

Focus sul DDL Concorrenza: art. 9 la scatola nera

Chiudiamo questo approfondimento con l’art 9 che riguarda l’opportunità di sconto per chi monta le cosiddette black box ma anche e soprattutto il valore probatorio che il legislatore intende attribuire alle registrazioni della diabolica scatola. Riconosciamo la validità delle informazioni ricavabili dalla compagnia per una personalizzazione tariffaria tailor made. Riconosciamo l’utilità delle informazioni per la

Focus sul DDL Concorrenza: art. 8 il danno non patrimoniale di lieve entità

La nuova formulazione dell’articolo 139 del Codice delle Assicurazioni, ribadisce la necessità dell’accertamento strumentale quale conditio sine qua none al suo ristoro. Permette la personalizzazione fino ad un massimo del 20%, laddove le conseguenze dell’evento lesivo abbiano ripercussioni in pejus su specifici aspetti dinamico relazionali del soggetto danneggiato ma, non prevede il ristoro del danno

Focus sul DDL Concorrenza: art. 8 il danno non patrimoniale di non lieve entità

Si ribadisce la necessità (già espressa nel 2005 col nuovo codice delle assicurazioni) di adottare una tabella unica nazionale per il risarcimento delle lesioni derivanti dalla circolazione stradale (e dopo Balduzzi anche da malpractice sanitaria) che residuano una invalidità permanente da 10 a 100 punti. Il DDL suggerisce di rifarsi alla consolidata giurisprudenza di legittimità

Focus sul DDL Concorrenza: art. 6 i testimoni

Nuove regole per l’identificazione e la validità dei testi oculari di un incidente stradale. Questi dovranno essere indicati nella richiesta di risarcimento danni ex art. 148 e 149 del Codice delle Assicurazioni o nella domanda di negoziazione assistita, fatti salvi i nominativi indicati nel verbale delle autorità. Se assenti nella denuncia di sinistro sarà la