La personalizzazione del danno deve essere ad personam

“i dicta delle S.U. del 2008 appaiono trascurati e negletti, in considerazione della circostanziata descrizione delle drammatiche condizioni di vita del grande invalido, che potrà avere un grande cuore ed un grande coraggio di sopravvivenza ma che vive solo se costantemente assistito, curato, medicato, operato e dunque tutte queste componenti fisiche, psichiche e spirituali del

In attesa dell’istituzione del reato di omicidio stradale la Cassazione riconosce il dolo eventuale in caso di incidente stradale

Una sentenza, la nr 37606 del 16 settembre 2015, destinata a far parlare perché ribalta i precedenti orientamenti garantisti della stessa corte, stessa sezione, la prima penale. Il caso di specie riguarda il guidatore di un SUV, che in stato di alterazione psicofisica a causa dell’assunzione di sostanze alcoliche e stupefacenti, fuggiva per sottrarsi al

Il 21 settembre il DDL concorrenza approda in Aula

Il 21 settembre il DDL concorrenza approda in Aula dopo aver ricevuto l’ok da parte delle Commissioni Finanze e Attività produttive. Molti gli emendamenti approvati in sede referente che hanno smussato gli angoli del provvedimento salvaguardando con maggiore coerenza sia la libera concorrenza nel mercato delle autoriparazioni che i diritti dei danneggiati che hanno subito

Dai furbetti del collarino a quelli del cappotto di legno

Mi sono imbattuto in un interessante articolo che dimostra che tutti i settori per resistere devono abbracciare il cambiamento. Anche quello delle truffe assicurative. Ricordo che sovente, passeggiando con mio papà per le strade di Roma, gli chiedevo come mai alcune macchine fossero senza ruote e adagiate su 4 bei mattoni. Poi agli esordi della

L’insegnante è responsabile dei danni dell’alunno solo quando quest’ultimo era effettivamente sotto la sua vigilanza.

L’assunto proviene dai togati di Piazza Cavour con la pronuncia nr 3081 del 16 febbraio 2015. Il caso riguardava la negazione del risarcimento dei danni fisici subiti da un alunna (minore) allorquando, all’uscita di scuola, mentre era seduta sul parapetto della scala della scuola, cadeva all’indietro sospinta da un compagno. Gli ermellini confermavano l’orientamento dei