Dislivello sul tombino? Il comune deve pagare

La Corte di Cassazione con la sentenza nr 7035 del 29 novembre 2011 e depositata il 09 maggio 2012 torna a parlare di responsabilità della pubblica amministrazione. Gli ermellini devono valutare se la responsabilità della caduta di una ciclista, a bordo del proprio velocipede, a causa di un dislivello di 6 cm tra manto stradale

Danno biologico 2012: Roma aggiorna le tabelle!

La Corte di Cassazione in più occasioni aveva sentenziato le tabelle per il risarcimento del danno biologico di Milano, come valido criterio da utilizzarsi su tutto il territorio nazionale. E pertanto ci si aspettavano aggiornamenti solo dalle tabelle meneghine, appunto. E invece il tribunale di Roma non solo ha adeguato i valori delle proprie tabelle

Un’altra conferma della cassazione per la risarcibilità del fermo tecnico senza prova specifica

Non ce n’era bisogno ma, dalla Cassazione con sentenza nr 6907 del 08 maggio 2012, arriva una ulteriore conferma per la risarcibilità del cosiddetto fermo tecnico, senza la necessità di una prova specifica. Gli ermellini di Piazza Cavour sostengono infatti che tale pregiudizio deve essere liquidato in via equitativa anche in assenza di prova specifica

Cane abbandonato? Autostrade non risponde dei danni

Il cane abbandonato in autostrada è caso fortuito. A stabilirlo gli ermellini con la sentenza nr  7037/2012 del 9 maggio 2012. A scagionare la società autostradale è stata l’assenza di vie di fuga per l’animale, l’integrità delle recinzioni e la presenza nelle vicinanze di un’area di servizio. Luogo in cui probabilmente i malcapitati “quattrozampe” sono

Appello dell’ OUA ai medici legali

L’Organismo Unitario dell’Avvocatura Italiana, auspica, e lo rende noto attraverso un comunicato stampa, l’intervento delle rappresentanze dei medici legali ai fini di scongiurare l’ingiustizia nei confronti di coloro che residuano danni micro permanenti a seguito di incidenti stradali. Soprattutto all’indomani delle comunicazioni e pressioni che le compagnie assicurative stanno esercitando sui propri fiduciari medico legali.