La rivalsa del datore di lavoro: cos’è?

lavoro

La rivalsa di un datore di lavoro si può invocare quando un dipendente di un’azienda, sia essa privata o pubblica, rimane assente dal lavoro a causa di lesioni causate da terzi.

Il datore di lavoro quindi subisce un danno, in quanto viene privato di una prestazione lavorativa ma deve comunque garantire la retribuzione al proprio dipendente, e deve pertanto  essere risarcito da parte di chi ha cagionato il danno o dal suo responsabile civile, cioè la compagnia assicuratrice.

I dati dicono che l’80% delle aziende non sa di avere il diritto di rivalsa per mancanza di informazioni, lasciando così alle assicurazioni oltre 60 milioni di euro l’anno.

L’evento lesivo per cui si può richiedere la rivalsa può essere avvenuto sia in ambito lavorativo che extra-lavorativo: i tempi di prescrizione permettono alle aziende di poter risalire alle assenze dei dipendenti che si sono verificate anni addietro, recuperando così in termini economici il disagio causato dall’assenza forzosa dei propri dipendenti.

Attraverso i nostri servizi, il datore di lavoro può essere risarcito di tutti i costi, relativi alle assenze dei propri dipendenti, sostenuti:

  • negli ultimi 2 anni, in ambito di circolazione stradale;
  • negli ultimi 5 anni, per responsabilità civili diverse;
  • negli ultimi 5 anni, se la causa dell’assenza è la malasanità.

Studio MG tratta regolarmente e con successo il diritto di rivalsa dei datori di lavoro, operando per tutelare la produttività di artigiani, imprenditori, enti e pubbliche amministrazioni delle comunità locali.