Se il danneggiato ha familiarità con i luoghi non risponde la pubblica amministrazione.

Con sentenza nr 2660 del 2013, la III Sezione Civile della Corte di Cassazione, respinge le richieste risarcitorie di un pedone, che inciampava su un cordolo lasciato dagli operai di una ditta che eseguiva lavori di manutenzione della strada, finendo poi per sbattere contro una catasta di pietre. Due le motivazioni che hanno ispirato gli…

Leggi di più Tag: ,

Danno antieconomico: Prato si al risarcimento in forma specifica per il GdP di Ascoli no.

Qualche giorno fa avevamo pubblicato una interessante e singolare sentenza di un giudice di pace di Prato, che sanciva la liquidazione dell’intero costo di ripristino di una autovettura incidentata, allorché questo superasse il suo valore commerciale. Egli faceva appello al proprio potere discrezionale sancito dall’articolo 2058 del codice civile e dalle capacità di spesa di…

Leggi di più Tag: ,

Ancora una conferma da parte della Cassazione circa l’apprezzamento del giudice del contenuto della Constatazione Amichevole d’Incidente.

La III sezione civile della Corte di Cassazione, con la sentenza nr 1602 del 23.01.2013 si esprime nuovamente sulla valenza probatoria delle confessioni rese con il modulo di constatazione amichevole. E ribadisce che queste non hanno valore di piena prova ma devono essere dal giudice liberamente apprezzate. Vieppiù che nel caso in esame sentite le…

Leggi di più Tag: , ,